Iscriviti e partecipa al Forum. Inserisci i tuoi dati. Segui le istruzioni successive.
   
  E-mail
   
  Cognome
   
       
   
 
09/09/2019
MILANO SI PREPARA ALLA SETTIMANA DELLA MODA: PROTAGONISTA LA SOSTENIBILITÀ

«Con Parigi c'è e credo ci sarà sempre una sana competizione per offrire il meglio. Non solo per quanto riguarda sfilate, presentazioni e fiere, ma anche nei servizi e nella cultura. Su altri temi importanti, però, come sostenibilità ambientale e sociale, c'è spazio solo per confronto costruttivo e progetti condivisi, con Parigi e con le altre capitali della moda».
C'è stato un tempo – nemmeno tanto lontano – in cui Carlo Capasa, presidente della Camera della moda dal 2016, doveva giocare sulla difensiva per rispondere a chi lo spingeva a confrontare Milano con Parigi, New York e Londra. Capasa ha sempre sostenuto che le settimane italiane della moda non avevano nulla da temere da quelle francesi, americane e inglesi. L'importante, ha ripetuto negli anni scorsi, è non avere complessi di inferiorità (o esterofilia) ed essere anzi orgogliosi dei primati dell'Italia nella moda. Il presidente della Camera ha inoltre sempre creduto nella collaborazione con le istituzioni locali e in particolare con il Comune di Milano.
Quasi quattro anni di lavoro gli hanno dato pienamente ragione, come confermano i numeri della prossima fashion week (17-23 settembre) e le iniziative annunciate in partnership con il Comune, anche per location d'eccezione, tra le quali la Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale, riservata ai giovani o la Sala delle Cavallerizze, all'interno del museo della scienza.
«In questi anni i nostri staff hanno affinato la capacità di collaborazione e soluzione di problemi che eventi come le settimane della moda comportano – ha sottolineato Cristina Tajani, assessore alla Moda della giunta Sala e di quella precedente, guidata da Pisapia –. Con la Camera della moda abbiamo lavorato anche in agosto per predisporre tutto al meglio, dalla mobilità all'allestimento di piazza della Scala in occasione dei Green Carpet Fashion Awards, in programma il 22 settembre, con una cerimonia in teatro e una sorta di giardino incantato all'esterno».

La sostenibilità, insieme al sostegno ai giovani e alla digitalizzazione, è uno dei tre pilastri della presidenza Capasa e i Green Carpet Awards, familiarmente chiamati gli Oscar della moda verde, sono motivo d'orgoglio per Milano: nessun'altra fashion week ha ideato e portato avanti un'iniziativa simile.
«La nostra fashion week è già plastic free, quindi serviva un passo ulteriore: il fashion hub è oggi un esempio di architettura sostenibile. Non ci fermeremo qui: nella battaglia per la sostenibilità conta ogni azione dei singoli, delle aziende, delle istituzioni – ha aggiunto Capasa –. Siamo ottimisti sul nuovo Governo: l'ambiente è stato definito una priorità e speriamo riprendano rapporti più stretti sui temi che riguardano la nostra filiera. Siamo disponibili a lavorare su progetti per la formazione dei giovani, la creazione di nuovi posti di lavoro, l'internazionalizzazione». «La moda italiana è leader nel mondo e il Comune di Milano farà sempre la sua parte, ma resteremo competitivi solo lavorando insieme, a tutti i livelli – ha aggiunto Cristina Tajani, a sua volta ottimista sull'evoluzione dei rapporti con il governo centrale e con i ministeri.
In sette giorni Milano sarà vetrina di 170 collezioni donna (e in alcuni casi uomo) per la primavera 2020, con circa 60 sfilate, 110 presentazioni in showroom e oltre 30 eventi speciali. «Sostenibilità è il nostro secondo nome, potremmo dire. Anzi, è il primo, il secondo è inclusività – ha aggiunto Capasa –. Ci apriamo alla città, con eventi e mostre gratuite e maxi schermi che trasmettono le sfilate in streaming. Ci apriamo ai giovani e offriamo loro un trampolino di lancio. Ci apriamo a ogni diversità: sono convinto che la moda costruisca ponti e abbatta muri. Due cose, credo, di cui il mondo oggi ha più bisogno che mai».

https://www.ilsole24ore.com/art/milano-si-prepara-settimana-moda-protagonista-sostenibilita-ACE7KWi


 
18/09/2019
GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO - 2019
Sabato 21 e domenica 22 settembre tornano, nei musei e nei luoghi della cultura di tutta Italia, le Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2019), con tema “Un due tre... Arte! - Cultura e intrattenimento”
 
17/09/2019
DIAGNOSI ENERGETICA E STRUTTURALE DEGLI EDIFICI, IL FOCUS FORMATIVO DI ENEA E LOGICAL SOFT A SAIE BARI
A SAIE Bari, Enea e Logical Soft proseguono la partnership e propongono 15 laboratori formativi pratici sul tema della diagnosi energetica e della diagnosi strutturale
 
16/09/2019
EEPA 2019, SELEZIONATA LA CANDIDATURA ITALIANA
La Cerimonia di premiazione avverrà nell’ambito della SME Assembly “Discover. Explore. Create” che si svolgerà a Helsinki dal 25 al 27 novembre
 
13/09/2019
PREMIO ARCHITETTO ITALIANO 2019. DAI VOCE AL TUO LAVORO!
Alessandra Ferrari, Consigliere Nazionale degli Architetti, coordinatrice del Dipartimento cultura e promozione della figura dell’architetto, presenta l’edizione 2019 del Premio
 


 
© 2005 PiazzaLeonardo - All Rights reserved